I modi migliori per creare backlinks di alta qualità nel 2016

Pubblicato il 01/03/2016 da Ramon in Web Marketing
I modi migliori per creare backlinks di alta qualità nel 2016

Backlinks, questi sconosciuti.
Con il susseguirsi dei cambiamenti negli algoritmi di Google, alcuni professionisti SEO hanno dichiarato che i backlinks tradizionali sono inutili. Anche se la costruzione di link ha vissuto enormi cambiamenti, è ancora viva e vegeta l'utilità di lin in ingresso al vostro sito.

E' però cambiato il modo in cui essi devono essere costruiti per essere appetibili al più famoso motore di ricerca del mondo.

Che cosa serve allora, nel 2016, per ottenere backlinks di qualità, naturali e "legittimi"?

Diverse strategie di SEO possono aiutarvi ad ottenere i migliori risultati possibili.

Contenuti di qualità innanzitutto.

I backlinks naturali sono quelli che altri siti web utilizzano per indicare al loro pubblico i tuoi contenuti.
Perché dovrebbero farlo?
La risposta è semplice. Se il vostro sito offre contenuti di qualità, il loro pubblico potrà apprezzarli e, in maniera indiretta, chi vi ha segnalato aumenterà la sua autorevolezza.

Così, la migliore strategia SEO di link building del 2016 non si concentra sul dare link a tutti, bensì sul avere una buona strategia di contenuti.

Organizza un piano di contenuti e prendi l'abitudine di aggiornare il tuo sito web con base regolare. Focalizzati su argomenti molto specifici, ben studiati e unici. Più sarà originale il tuo contenuto, più gli altri saranno disposti a condividere il tuo link.

Uno dei sistemi più facili per ottenere backlinks di qualità è quindi una buona strategia di contenuti. Essa aumenterà la tua visibilità e innalzerà la reputazione on-line del tuo sito web.
Ciò è essenziale se il tuo intento è rendere virali i tuoi articoli, immagini, video, podcast o quant’altro.

Metti il turbo ai tuoi sforzi di Social Media Marketing.

I Social Media sono considerati siti web ad alta autorità.
Questo è il motivo principale per cui anche il social media marketing può influire sulla tua strategia di link building.

Molte reti sociali non permettono link cosiddetti DO-FOLLOW (ossia quel link non aumenterà il tuo pagerank). Questo significa che i link provenienti dai alcuni social non avranno un impatto diretto sulla vostra strategia di link building. Facebook, ad esempio, è uno di questi. Comunque, la condivisione di contenuti tramite Facebook ha senso perché ha un impatto sulla tua reputazione online. Aumenta anche il coinvolgimento del pubblico, che avrà un impatto indiretto sui tuoi sforzi di SEO.

Focalizzati (questa parola torna spesso) sulla condivisione dei contenuti tramite un gran numero di canali sociali, facendo attenzione che il “taglio” sia adatto allo specifico social che stai usando (dimensione delle foto, numero di parole, approccio all’argomento e cosi via).
In Italia, i social media che avranno il migliore impatto sulla tua strategia di link building includono Pinterest, Google+, YouTube, LinkedIn, Instagram e Facebook.

Come già accennato, queste non sono le uniche reti di social media sulle quali concentrare i nostri sforzi.

Allo stesso tempo ricorda: piuttosto che essere su tanti Social pubblicando raramente, è meglio sceglierne pochi ma pubblicare in maniera costante.
Anche quelli che non incideranno direttamente sulla vostra strategia di link building produrranno comunque “segnali sociali” che contribuiranno a migliorare la reputazione del vostro sito sito web e a massimizzare il numero di visite.

Guest Posting.

Se fatto correttamente, il Guest Posting è un'ottima strategia per la costruzione di link nel 2016. Proprio come con qualsiasi altro metodo di link building, dovrebbe essere basato sulla qualità piuttosto che sulla quantità.

Il Guest Post si riferisce allo scrivere un articolo (sempre unico e originale) per farlo poi pubblicare su  un altro sito web o blog, dove normalmente verrà aggiunta una biografia dell'autore e un link al tuo sito web. Il blog ospitante avrà il vantaggio di pubblicare un nuovo contenuto scritto da un esperto (perché tu sei un esperto, vero?) e tu potrai beneficiare di un nuovo backlink (possibilmente Do-Follow).

Per fare del guest blogging efficace che ti faccia ottenere backlink di qualità, scegli siti web pertinenti ed autorevoli, che trattano argomenti simili ai tuoi.
Perciò è opportuno fare una buona ricerca quando si tratta di scegliere i partner per questa attività di Web Marketing.

Molti siti web di alta qualità che accettano Guest Post hanno requisiti rigorosi per quanto riguarda lo stile e la qualità dei testi che ospiteranno.
Sarà quindi necessario dedicare il giusto tempo e la dovuta attenzione nello scrivere post di alta qualità, ma questa strategia è molto efficace se attuata in maniera costante.

Evita di fare Link Building a tutti i costi.

In passato, è stato relativamente facile costruire reti con centinaia di link attraverso tecniche denominate “blackhat” e con l'utilizzo di siti partner di bassa qualità.
Si tratta di una strategia da evitare a tutti i costi. Anche Google non ama le cose “facili” e quindi questa modalità di link building può facilmente ritorcersi contro il tuo sito e farti penalizzare.

“E i link a pagamento?”. ASSOLUTAMENTE NO!
Lo stesso vale per l'invio dei tuoi link a siti di bassa qualità, siti web e directory generici. La quantità di link non compensa la mancanza di pertinenza e rilevanza. Infatti, se si dispone di tali backlins nel tuo sito o blog (verifica attraverso Google Webmaster Tools e, se non sai come farlo, suggeriscilo a chi lo potrà fare per te), sarebbe una buona idea farli eliminare.

Il Link building è, quindi, ancora la spina dorsale di una buona SEO, ma nulla accade per caso o facilmente. La cosa migliore da fare è concentrarsi sulla qualità del sito web. Un buon contenuto ed un forte coinvolgimento degli utenti ti aiuterà a migliorare la reputazione del tuo sito web, che otterrà backlink naturali.
Questa strategia richiede tempo ma ha effetti duraturi o, come si dice, organici.

Se vuoi sapere quanti e quali backlinks ha il tuo sito (o quali hanno i tuoi concorrenti) esistono in rete diversi siti che ti permettono di saperlo.
Uno di questi lo puoi trovare qui: https://moz.com/researchtools/ose: è una risorsa gratuita, funzionale e ti saprà darà le informazioni più rilevanti ed essenziali.
Quindi cosa aspetti, comincia subito a creare la tua rete di backlinks :-)

Nel frattempo, se vuoi miglorare la mia, copia l'Url di questo articolo e postalo sul tuo sito, blog o pagina social. :-)

Buon web.
Ramon

CONDIVIDI:

Questo articolo è stato scritto da Ramon

Ramon

Mi occupo di Web Marketing e faccio impresa nel campo del Web grazie alle mie due società: Verdelite, l'unica agenzia in Italia specializzata in servizi web per Vivai, Garden Center e aziende sementiere.
Kompresa, agenzia web che aiuta le PMI italiane a vendere di più grazie al web, grazie all'insegnamento di nuove pratiche da attuare all'interno dell'azienda.

Tengo inoltre corsi di formazione sul web per Imprenditori che vogliano cavalcare questa grande opportunità.

Commenta