5 trucchi per sfondare su LinkedIn.

Pubblicato il 17/07/2014 da Ramon in Web Marketing
5 trucchi per sfondare su LinkedIn.

Recentemente LinkedIn ha superato nel mondo 300 milioni di utenti, con più di 100 milioni solo negli Stati Uniti e quasi 4 milioni in Italia.

Le principali ragioni per cui le persone si rivolgono a questo Social Network specifico per il business, è che si tratta di un vero e proprio concentrato di assunzioni, vendita e cultura d’impresa. Qui le persone, i professionisti e gli imprenditori sono in grado di costruire marchi personali, farsi riconoscere quali leader di pensiero (Opinion o thinking Leader, come dicono gli americani) e, ultimo ma non per importanza, intercettare nuovi contatti per le proprie aziende.

Ecco come far si che LinkedIn lavori per te:

1. Personalizza il tuo titolo di lavoro e la descrizione.
Non utilizzare il titolo di lavoro di default come l'intestazione, ma opta per uno che sia unico. Dovrebbe essere personalizzato per includere parole chiave che possono aiutare le persone a trovarti. Ciò significa anche niente titoli ad effetto che alla fine ti renderebbero irrintracciabile. Per esempio, il mio titolo è " Ramon Colombo, Il Web Coach degli Imprenditori” .

Ho scelto questo titolo per un paio di motivi. Uno per farmi rintracciare per la parola chiave Web Coach e l’altra per identificare in maniera chiara e sintetica il mio target, ossia gli Imprenditori.
Il tentativo, quindi, è di riassumere in poche parole quello che faccio: portare nel web titolari d’azienda.

2. Diventa Influencer in un battibaleno.
Utilizzando gli strumenti giusti e con un regolare mantenimento del tuo profilo LinkedIn, insieme agli aggiornamenti di stato, ti permetterà di diventare un esperto autorevole senza impazzirci.

Ad esempio, software di social-sharing quali Buffer o Hootsuite ti consentono di programmare la pubblicazione dei tuoi contenuti per la prossima settimana o tutto il mese, ad orari e date specifiche. Puoi elaborare i contenuti da condividere su LinkedIn nel tempo di una birra nel fine settimana (si, lo so, ho esagerato in ottimismo, ma con  l’organizzazione e gli strumenti giusti, si può fare veramente miracoli).

I “professionisti” di LinkedIn generano anche un mix di contenuti originali. Per esempio, pubblicando post sulla nuova piattaforma di pubblicazione di LinkedIn o collegando un account di SlideShare al business network e pubblicando contenuti da li. Assicurati di aggiungere sempre una immagine ed un invito all'azione tipo:”Per favore, condividi” per ogni post pubblicato.

Ecco alcuni altri modi per costruire la propria credibilità:
- Condividere i messaggi altrui quando pensi che saranno rilevanti per gli interessi della tua rete di interessi;
- Partecipa a gruppi utili ed interessanti per la tua professione e anche per il tuo mercato di riferimento.

3. Butta via i biglietti da visita!
Beh certo, solo dopo dopo aver effettuato il collegamento su LinkedIn. Consiglio di inviare sempre una email personale a nuovi contatti particolarmente importanti, anche se mi rendo conto che a volte non è proprio fattibile.
Cerca di ottenere una connessione con contatti di tuo interesse, con una nota breve e semplice.
L’importante è personalizzare sempre le richieste di connessione. A nessuno piace sentirsi “spammati”, di certo neanche a voi.

Vi consiglio di scrivere il motivo per cui desiderate connettervi con loro. Le miei più interessanti interazioni su LinkedIn sono iniziate con una richiesta vera e propria, del tipo:”Abbiamo diversi clienti in comune e potrebbe essere interessante conoscersi per parlare di business reciproco” oppure:”Forniamo servizi web che potrebbero aiutare la sua azienda ad incrementare il numero di clienti. Le va di entrare in contatto”?”. Forse troppo esplicito, ma l’interlocutore lo apprezza, se fatto con garbo e cortesia.

4. Fa si che le persone ti trovino.
La Regola n° 1 di LinkedIn è quella di farsi trovare facilmente.
Un modo semplice per farlo è quello di personalizzare il tuo profilo URL. ( Clicca qui e potrai personalizzare il tuo URL)
Altri suggerimenti includono :

- Aggiungi il badge "Connettiti con me su LinkedIn" sul tuo sito. (Guarda il mio in homepage in basso sulla destra)
- Utilizza l'integrazione Slideshare per mostrare le tue presentazioni di PowerPoint più recenti.
- Una volta alla settimana, dai un'occhiata a chi sta guardando il tuo profilo e presentati alle persone più promettenti, per attinenza ed interesse.

5. Monitoraggio. Usa gli strumenti che ti permettono di visualizzare il punteggio dei tuoi contenuti e per vedere i post che fanno tendenza. Questo ti potrebbe tornare molto utile per trovare informazioni rilevanti per te e le tue connessioni. È inoltre possibile utilizzare questo strumento per valutare quali argomenti potrebbe essere caldi, costruendo poi contenuti attorno all’argomento stesso.

Quanto più si investe nel costruire e mantenere il proprio profilo LinkedIn (come d’altronde quelli sugli altri Social), più utile, efficace e profittevole esso diventerà.

Lascia il tuo commento qui sotto, mi farebbe molto piacere sapere cosa ne pensi a riguardo.

Buon Web!

CONDIVIDI:

Questo articolo è stato scritto da Ramon

Ramon

Mi occupo di Web Marketing e faccio impresa nel campo del Web grazie alle mie due società: Verdelite, l'unica agenzia in Italia specializzata in servizi web per Vivai, Garden Center e aziende sementiere.
Kompresa, agenzia web che aiuta le PMI italiane a vendere di più grazie al web, grazie all'insegnamento di nuove pratiche da attuare all'interno dell'azienda.

Tengo inoltre corsi di formazione sul web per Imprenditori che vogliano cavalcare questa grande opportunità.

Commenta